#MammaPiove!/1 Adesso che si fa?

L’avrete certamente pensato anche voi davanti all’ennesimo cielo grigio, a quei nuvoloni gonfi di pioggia sulle vostre teste, MaledettaPioggiaAdessoCheFaccioConIlPupoIndemoniatoPerCasa???? Tutto il giorno? Niente passeggiata, niente parcogiochi, niente distrazioni di sorta e di andare al Centro Commerciale non se ne parla proprio. E poi non avete proprio voglia di uscire, vestirvi, bagnarvi, caricare tutto in auto per andare in qualche ludoteca-casagioco et similia. No, volete qualcosa a costo zero e risorse limitate!

Quindi, che fare? Ho chiesto consiglio ad un’amica speciale: Carlotta, La Bolla di Sapone (che vi ho presentato qui)

CarlottaSottol'Acqua

Oltre a scaricare e leggere i libri di Carlotta che sono TOTALMENTE GRATUITI, ecco qualche suggerimento:

  1. fatevi aiutare. State preparando  una torta? offrite una ciotolina anche al vostro bambino per impastare a sua volta, anche solo con farina e acqua. Dovete fare il bucato? date qualche piccolo panno, una vaschetta con poca acqua e un po’ di sapone e il gioco è fatto. Lavare i patti? Uguale. Una sedia per arrivare al lavello, una spugna, e oggetti infrangibili alla loro portata. Intrinseco al punto 1. è la collaborazione e il coinvolgimento del bambino (e perchè no anche del papà!) nelle operazioni di preparazione e riordino prima e dopo l’attività.

  2. sporcatevi. Concedetevi questo lusso. Impiastricciatevi di colore insieme al vostro bambino. Mettete le mani nella polenta. Dipingete col pomodoro o gli spinaci. Ritagliate stampini dalle patate e imbrattate i fogli coi vostri figli. Fatevi fare i tatuaggi coi pennarelli. Io sorrido già all’idea! Poi fate il bagno o la doccia insieme al vostro bambino, senza alcun pudore.

  3. uscite lo stesso. Piove? Pazienza! Procuratevi degli stivaletti di gomma e un impermeabile. Anche l’ombrello ha il suo fascino, a patto che ciascuno abbia il suo! Riscoprire gli stessi luoghi di sempre, la strada per andare all’asilo, il parco giochi, la corte dei nonni, ma con un valore aggiunto: l’acqua.  Mi perdonate una piccola parentesi dal sapore un po’ New Age? L’elemento acqua è simbolo di vita, di nascita, rimanda al grembo materno. Quindi chi meglio di voi può non temerla.

Detto questo vi lascio controllare il meteo e vi prego di condividere sulle pagine facebook di Carlotta La Bolla e di Mammasfigata le foto dei vostri “giochi piovosi”.
E voi, cosa fate quando piove? Avete idee, suggerimenti, proposte?

3 thoughts on “#MammaPiove!/1 Adesso che si fa?

  1. Dunque vediamo: Doccia e/o bagno insieme, sempre! Perché, c’è un altro modo????? E se putacaso lei avesse voglia di fare il bagno nella sua vaschetta beh… si fanno le bolle e si gioca al “nuoto sincronizzato” (vale a dire agitiamo le gambe finché non abbiamo sparso tutta l’acqua della vaschetta per il bagno)
    Tatuaggi? Anche quello!! Posto preferito il naso della mamma! 😛
    Posso lanciare un’idea? Piove? Disegnamo sui vetri!! Noi lo facciamo anche sulle ante dell’armadio (sono di vetro) e sul pavimento!! 🙂

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi tu, lascia il tuo commento :)