Il nostro Tocatì: cosa faremo per il Festival dei Giochi in strada di Verona

TOCATÌ Festival Internazionale dei Giochi in Strada XII Edizione

18.19.20.21 Settembre 2014 – Verona, Centro Storico


 

Immagino che non abbia più bisogno di presentazioni, ma per chi ancora non avesse sentito parlare del Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in  strada,eccomi a sopperire alla mancanza. Siamo arrivati alla dodicesima edizione, una scommessa partita quando nessuno ci avrebbe creduto, si sa che “Nessuno è profeta in Patria”. Perché cosa significa toca tì? Semplicemente: tocca a te. Semplice come può essere solo il gioco, non tanto nella complessità o meno delle regole ludiche che aiutano nella crescita insegnando a rispettare l’altro, a condividere, a stabilire cosa si può fare e cosa non si può, ma nella facilità di relazione che possono instaurare. La mia lettura è, come sempre, personale (altrimenti a che serve che ne scriva io, quando sono usciti fior fiore di articoli, segnalazioni e post sul festival? E anche il sito è ricchissimo di informazioni!).

Vi racconto quello che sarà il nostro Tocatì per il 2014 perché Palletta ha solo 2 anni, quindi devo studiare bene cosa fare e quando farlo per evitare le folle, per fargli godere il più possibile la festa, per metterlo a suo agio e fargli fare nuove amicizia, senza stressarlo. Frignolo è, invece, troppo piccolo e lo lasceremo dai nonni. Il Festival, infatti, porta fiumi di persone in tutte le strade e le piazze del centro storico di Verona, uno spettacolo incredibile che merita di essere visto e vissuto, ma per un bimbo così piccolo – secondo me – è davvero troppo. Perciò ho ideato un percorso tutto nostro all’interno del vasto programma, e se qualcuna di voi mamme volesse unirsi, anche solo in una tappa specifica, sarebbe un ottimo modo per conoscersi e far conoscere i nostri pupi.

I Sogni del Serpente Piumato, Palazzo Forti - Verona Tocatì 2014
mostra: I Sogni del Serpente Piumato, Palazzo Forti – Verona

Il sabato e la domenica, dalle 10 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 15 alle 18.30, nel Cortile delle Scuole Segala ci sarà uno spazio per i più piccini allestito dal Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia che organizzerà giochi e incontri per “guardare, toccare, scoprire, trasformare, attraverso la gioia di incontrare, oggetti e materiali semplici ma vari, che offrono sensazioni nuove e permettono esperienze originali”. Noi saremo lì sabato verso le 15.30 perché poi alle 17 nello Spazio Nervi della Biblioteca Civica si tiene il Concerto di filastrocche di Giuseppe Caliceti che presenterà “Enzo Lorenzo, 101 conte, penitenze, filastrocche, un gioco su carta per ridere e inventare, grandi e piccini insieme” e vorrei fare un salto a sentire com’è.

E dato che dalla Civica in due minuti si arriva in Piazza dei Signori, che nell’occasione si trasforma in Piazza Messico – paese ospite di questa edizione del Tocatì – dove tutti i giorni risuoneranno i canti messicani e danzatori si esibiranno in spettacoli tradizionali, passeremo anche da lì sperando di non trovare troppa confusione! Infine, mi piacerebbe fare un giro a Palazzo Forti dove si tiene la mostra I Sogni del Serpente Piumato,  creata nel 2013 per Le immagini della fantasia, la mostra internazionale d’illustrazione di Sarmède (Tv), con illustrazioni di miti, fiabe e leggende del Messico. Per l’occasione la mostra sarà ad ingresso gratuito e il museo resterà aperto fin o alle 21 di venerdì e sabato, per poi proseguire con i consueti orari fino al 17 ottobre.

Vi ho incuriosito? Chi viene con noi?

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi tu, lascia il tuo commento :)