La Secca, spiaggia Maratea

Maratea con i bambini (parte 2)

Ed eccomi nuovamente a Verona, al caldo, all’afa, alla malinconia post vacanza. Eggià. Ma chi l’ha detto che le vacanze estive devono durare così poco? Che ingiustizia! 🙁 Quindi, per immergermi ancora di più nel mio stato d’animo blues – immaginatevi un sottofondo musicale alla Vallesi, una donna spettinata e in camicia da notte. Anche se non è vero, mi piace immaginarmi così in questo momento – vi racconterò ancora delle spiagge strepitose di Maratea, località balneare della Basilicata, abbarbicata in un tratto di costa sinuoso sul Tirreno.

La Maratea che vi racconto io è quella adatta ai bambini – o adattabile – tra calette, spiagge di sassolini, parchi naturali e altre mirabilia. Siete pronte ad entrare nella Laguna Blu de Noialtri? Mettete il vostro costume migliore, inforcate cappelli ed occhiali da sole perchè oggi va in scena #Unadomenicaitaliana al lido La Secca a Castroccucco di Maratea.

La Secca, spiaggia Maratea

Quello che vedete nella foto, è l’ingresso alla zona attrezzata de La Secca, piccolissimo lido inserito in un altrettato piccolo parco naturale. Il parco si trova a Castroccucco, frazione di Maratea, è facilmente raggiungibile e vi si può accedere con l’auto. Una volta parcheggiata la macchina, si raggiungono a piedi le aree solarium, ovvero le spiaggette con lettini e ombrelloni. Già la breve passeggiata ti immerge in un’atmosfera magica, fiabesca, tra fiori profumati e piante frondose, ma ciò che ti si apre davanti agli occhi una volta arrivati è a dir poco strepitoso: una sorta di piscina naturale, scavata tra le rocce, che digrada dal verde al blu intenso, un’acqua trasparente che già vicino alla riva è popolata da minuscoli pesciolini.

La Secca, Maratea

Di solito sono una che spende tante parole, ma qui davvero, oltre le immagini che altro potrei aggiungere? Il costo è un pochino più alto rispetto alle media delle altre spiagge di Maratea (parcheggio+ ombrellone+2 lettini: 23 euro a giugno, qualcosina aumenta nei mesi di luglio e agosto), ma li vale davvero! Anche il bar con servizio pranzo è leggermente più caro e serve solo piatti freddi, ma noi ci siamo adatti che tanto per un giorno si può fare! Certo, se avete bimbi sotto l’anno d’età, meglio portarvi la schiscetta da casa, ma i miei si sono divisi un buon piatto di prosciutto e mozzarella e un bel gelato e… tutti contenti!

La Secca Maratea vista dal bar

Qualche consiglio? In generale, questi valgono per tutte le spiagge di Maratea che sono di sassolini – tranne una: la Spiaggia Nera, di cui vi parlerò in un altro post 🙂

  • scarpe di gomma per tutti

Noi abbiamo acquistato i classici calzari in neoprene di Mares comode anche per fare il bagno, ma se volete essere fashion anche in spiaggia vanno benissimo le Jelly Shoes! Mentre i bambini erano già dotati di Crocs, che Palletta ha sempre adorato e usa tutta l’estate, così è indipendente, potendole mettere e togliere in totale autonomia.

  • stuoia da mettere sotto l’asciugamano

Se optate per una spiaggia libera, senza lettini, i sassi non sono proprio l’ideale per sdraiarsi, quindi dotatevi di stuoia da mettere sotto l’asciugamano.

crocs, scarpe per bambini adatte per il mare

Poi valgono i soliti accorgimenti: una bottiglia d’acqua, della frutta fresca, occhiali da sole, crema protettiva +50 per i bambini +30 per gli adulti, berrettino e/o testolina bagnata per evitare colpi di sole. Costumi di ricambio come se piovessero, pannolini contenitivi per i più piccini e che altro? Un buon libro da ombrellone, io ho portato con me: Storia di una ladra di libri di M. Zusak (ed. Frassinelli). Voi, siete pronti per una giornata al mare?

 

 

 

2 thoughts on “Maratea con i bambini (parte 2)

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi tu, lascia il tuo commento :)