Ferrari - GRAND PRIX YOMO CUP VERONA 2015

Perché vorrei che mio figlio diventasse uno sportivo

Il Grand Prix di Ginnastica Yomo-Cup arriva a Verona,

la mia città, e mi porta ad una riflessione…

Non sono mai stata una sportivona, per pigrizia, per scarsa attitudine, ma anche per mancanza di stimoli. A scuola l’ora di ginnastica era limitata al lancio della palla medica, alla corsetta in circolo, a tristissime partite di pallavolo frustrate da soffitti alti un metro, in palestre fatiscenti. Fortunatamente, sono finiti i tempi in cui i bambini studiosi venivano relegati ai margini, bullizzati, derisi. Il nuovo millennio è quello del nerd power, è il momento d’oro degli intelligentoni. Cavolo. Era ora.

Detto ciò,  io non disdegnerei affatto che i miei figli diventassero degli sportivi, e lo dico da mamma-mezza-secchia, di quelle vecchio stampo, coi libri sotto il naso e la testa tra le nuvole (e se ve lo state chiedendo, no, non sono una cessa. Così, giusto per sfatare qualche mito :)). Gli antichi romani dicevano “mens sana, in corpore sano” e quelli qualcosa la dovevano pur sapere, visto che hanno conquistato il mondo, no?

Aldilà dell’aspetto, ormai più che ovvio, dei benefici in termini di salute, lo sport è un momento di aggregazione importante, aiuta i bambini a “fare squadra”, a credere nei valori, a compiere sacrifici, ad aumentare la capacità di concentrazione. Oltre a tenerli lontani dai pericoli della noia, di quel piattume dilagante che può diventare l’adolescenza e la pre-adolescenza senza stimoli e senza redini, impoverita della bellezza della costruzione di un sé pieno e vero, spesso allo sbando e senza un progetto a lungo termine che includa la realizzazione personale, intesa come crescita interiore, fisica e relazionale.

Perciò, davvero, mi auguro che i miei figli riescano a trovare nello sport, non solo una valvola di sfogo sufficiente a tenerli lontano dai guai, ma anche le motivazioni per migliorarsi come persone, socialmente inserite in una comunità sana. E perciò, sono felice, di aiutare a diffondere iniziative come il Grand Prix di Ginnastica–Yomo Cup, rassegna di esibizioni delle stelle della ginnastica azzurra ed internazionale, che si terrà  con orgoglio nella mia città il 22 novembre 2015.

Al  PalaOlimpia  di Verona, alle 17, scenderanno in pedana le straordinarie  Leonesse  della  Squadra nazionale italiana di ginnastica ritmica, le  Nazionali maschile e femminile di Artistica, la  Nazionale di Aerobica, i protagonisti del programma di MTV “  Ginnaste-Vite parallele ” e i grandi campioni internazionali.

Sarà un evento emozionante, a cui non vedo l’ora di partecipare! Ci siete mai state? Vi piacerebbe vedere lo spettacolo dal vivo? Di seguito vi lascio tutte le info, credo sia importante veicolare messaggi positivi sul mondo dello sport e iniziare fin da piccolissimi a fargliene percepire l’importanza, voi cosa ne pensate?


INFORMAZIONI UTILI:

La biglietteria è già aperta e funzionante, per chi volesse partecipare dal vivo: circuito online  ticketone.it (questo il link: http://goo.gl/Fah1Oq) oppure tramite Call-center al numero 892101 (servizio a pagamento) e presso i punti vendita Ticketone.

E per chi volesse seguire l’evento sui social:www.facebook.com/GrandPrixDiGinnastica.  Twitter @GPginnastica e  Instagram/grandprixginnastica. L’hashtag ufficiale della manifestazione è  #GrandPrixGinnastica.

Il  Grand Prix di Ginnastica–Yomo Cup 2015 è organizzato dalla Federginnastica, in collaborazione con Studio Ghiretti & Associati, con il supporto della Fondazione Bentegodi e il patrocinio del Comune di Verona.

Ulteriori dettagli sul sito www.federginnastica.it

2 thoughts on “Perché vorrei che mio figlio diventasse uno sportivo

  1. IO ho sempre praticato sport, come tutti i miei familiari (tranne mia madre, che però con tre figli ed un lavoro a tempo pieno lontano da casa in pratica correva sempre!) e concordo con te sulla sua importanza, non per i risultati agonistici, assolutamente non indispensabili, ma come aiuto alla crescita, alla maturazione, antidoto allo sbando, supporto per il benessere fisico e mentale.

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi tu, lascia il tuo commento :)