Stormoms attività bambini a casa con la pioggia

Fuori piove, noi leggiamo: 5 libri + 1 per un pomeriggio in casa con i bambini

Mamma piove! E ora che si fa? Quante volte vi è rimbombata nella testa questa domanda? Tenere a casa tutto il giorno i bambini è un’impresa ardua e perigliosa. I rischi sono molteplici: dall’esaurimento nervoso alla sovraesposizione al cibo. Io, se sono a casa, mangio. Continuamente. Alla fine della giornata il frigo chiede pietà, la dispensa deve essere oliata. Urgono soluzioni.

Dopo aver disegnato spade e scudi con i colori a cera, averle ritagliate e usate per combattere una vera battaglia da cavalieri, dopo aver sfornato biscotti di pasta frolla e averli intagliati a forma di pesci, maialini e cavalli, dopo aver guardato cartoni animati, letto libri, fatto il girotondo, la bella lavanderina, sono esausta e priva di facoltà mentali. Quindi, ho bisogno di idee fresche, ma soprattutto pronte 😀

Questo mese, in qualità di StorMoms*, tocca a me scegliere il tema del blog storming e, dato che sono sempre alla disperata ricerca di consigli su come trascorrere il tempo in casa con i bambini, sfrutto il sistema per rubare idee 🙂

Ma visto che qualcosina ve lo voglio donare anch’io, qui vi lascio 5 libri speciali, 3 per conoscere quello strano fenomeno che è la pioggia + 2 perché sono libri-gioco ideali per i lunghi pomeriggi piovosi:

La balena della tempesta di Benji Davies (ed. Giralangolo, EDT): una notte intorno a casa di Nico infuria una terribile tempesta e il bambino perlustrando la spiaggia cosa trova? Un albo illustrato delicato per parlare di amicizia, amore paterno e, sì, anche di acqua 🙂

Aspetta di Antoinette Portis (ed. Il Castoro): la mamma è sempre di fretta, ma un bambino ha tante cose da scoprire. Quante meraviglie si celano dietro ogni angolo! E alla fine dell’acquazzone, i due troveranno una sorpresa che li farà per forza fermare. Perché rallentare, ogni tanto, è uno spettacolo per tutti.

A caccia dell’orso di Micheal Rosen e Helen Oxenbury (ed. Mondadori): un classico della letteratura per l’infanzia. Tra i mille pericoli che una famiglia dovrà affrontare, andando a caccia dell’orso, c’è anche una terribile tempesta. Per superare tutte le paure, tranne una…

Come dormono gli animali di Sylvaine Peyrols, Claude Delafosse e Gallimard Jeunesse (ed. L’Ippocampo Junior). Qui non si parla di pioggia, ma è l’ideale quando cala il buio della sera perché ricorda le letture adolescenziali con la torcia sotto le coperte. Solo che qui la lampada è di carta e dietro le sagome nere si nascondono animali straordinari e sonnecchianti. Per piccoli curiosi.

Infine, un libro-animato che il mio treenne adora e potrebbe giocarci per ore: La mia prima cassetta degli attrezzi (ed. Tourbillon) per mimare azioni e rumori di papà alle prese con la costruzione di un nido per uccellini. Sega, martello, chiodi e trapani, c’è proprio tutto!

Da ultimo, il nostro super trucco: gli stickers. Con figurine e adesivi riesco a tenere al tavolo, sia il grande di 3 anni che il piccolo di 1 anno e mezzo, per delle buone mezz’ore, il che ha il sapore del miracolo a casa mia 😀

E voi, cosa fate quando piove? Questi libri li conoscevate già? Attendo i vostri consigli qui sotto nei commenti, ci conto 😉


*le StorMoms sono un gruppo di mamme blogger che ogni mese sceglie un argomento su cui confrontarsi, scrivere, ridere, trovare punti in comune. I temi sono legati, ovviamente, alla genitorialità e chiunque può partecipare attivamente. Come?

Se sei una blogger, seguendole su Facebook/StorMoms per conoscere il filone del mese e scrivere un post ad hoc (non dimenticare gli hashtag: #stormoms & #mammapiovechefacciamo)

Se sei una mamma con un’idea, una storia da raccontare, puoi contattare la tua blogger preferita e veicolarla attraverso il suo blog!

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi tu, lascia il tuo commento :)