Quello che i padri non sanno

Quello che i padri non sanno

L’altro giorno stavo male, ma male male. Devo aver preso un raffreddamento fortissimo uscendo di casa la sera, per una di quelle riunioni tra genitori in cui si cerca di dare un senso al proprio ruolo educativo. Che poi un senso ce l’abbia o meno, questo è un discorso che affronterò altrove perché, al solito, sto divagando. Dicevo: stavo male. La testa mi pulsava, gli … Continue reading Quello che i padri non sanno

Stormoms attività bambini a casa con la pioggia

Fuori piove, noi leggiamo: 5 libri + 1 per un pomeriggio in casa con i bambini

Mamma piove! E ora che si fa? Quante volte vi è rimbombata nella testa questa domanda? Tenere a casa tutto il giorno i bambini è un’impresa ardua e perigliosa. I rischi sono molteplici: dall’esaurimento nervoso alla sovraesposizione al cibo. Io, se sono a casa, mangio. Continuamente. Alla fine della giornata il frigo chiede pietà, la dispensa deve essere oliata. Urgono soluzioni. Dopo aver disegnato spade … Continue reading Fuori piove, noi leggiamo: 5 libri + 1 per un pomeriggio in casa con i bambini

app, libri e un gioco per togliere il pannolino

Spannolinamento difficile? Noi abbiamo fatto così

Se c’è una cosa che mi urta i nervi sono quelli che “si fa così”. Non c’è nulla che si faccia così o colà, soprattutto con i bambini, ci sono consigli, suggerimenti, idee ma non esiste un metodo nel fare le cose che sia davvero universale. Ogni bimbo è un universo a sé. Per dire, il Piccolo Nerd non ha mai amato essere cambiato. Davvero, … Continue reading Spannolinamento difficile? Noi abbiamo fatto così

Enciclopedie per bambini

Piccole enciclopedie per bambini curiosi (e genitori preparati)

Mamma che cos’è questo? Mamma perchè si fa così? Mamma da dove viene quello? Alzi la mano chi non deve rispondere ad almeno  una di queste domande tutti i giorni. E meno male! La curiosità innata dei bambini è un toccasana, anche, per gli adulti che scoprono e ri-scorprono che uno stegosauro, un triceratopo e un tirannosauro sono tre dinosauri completamente diversi – eh, si fa presto a dire dinosauro! – che esistono insetti come la dorifera della patata, che la libellula depressa si chiama così per la conformazione del suo addome e non ha nulla a che fare con l’assunzione del prozac, che l’ecopelle è un derivato del petrolio (alla faccia del green think).

Ma, come fare per colmare le nostre lacune?

Continue reading “Piccole enciclopedie per bambini curiosi (e genitori preparati)”

Giornata mondiale del libro: 8 libri per mamme e bambini [ E il mio #ioleggoperché ]

Oggi, 23 aprile 2015, è la Giornata Mondiale del libro. Le iniziative abbondano (per fortuna) anche in Italia e spopolano sul web. Nel mio piccolo, vi ho spesso raccontato le mie letture su questo blog, più o meno esplicitamente, infatti molti dei miei post sono ispirati o accompagnati da commenti su libri, riviste.

Quindi, approfitto, di questo hashtag meraviglioso per dirvi…

#IOLEGGOPERCHÉ:

Continue reading “Giornata mondiale del libro: 8 libri per mamme e bambini [ E il mio #ioleggoperché ]”

Bilingue sì o no? Come s’impara una lingua da piccoli?

Come si impara una lingua da piccoli? Il bilinguismo è un bene o un male? Ma se deve ancora padroneggiare bene l’italiano come si può pretendere che parli anche l’inglese? Queste domande, ormai, sono all’ordine del giorno. Premetto che ho sempre creduto nell’importanza della lingua straniera, io stessa ho frequentato una scuola media sperimentale in cui si insegnavano due lingue e, a seguire, alle superiori tre lingue, ma concludo dicendo che non ne no so parlare bene neanche una. Ed è vergognoso. Che sia io la tonta?

S’impara con l’esperienza

Da quando sono mamma, ho scoperto un’infinita di cose sull’essere umano, sull’evoluzione, sulla crescita e sull’intelligenza innata. Non serve uno scienziato per dirci che l’acqusizione di qualsiasi tipo di abilità passa dall’esperienza continua e diretta. I nostri figli imparano a camminare, mangiare, parlare perchè tentano e ritentano e non perchè forniamo loro manuali di istruzioni e tomi di grammatica. Palletta ha una proprietà di linguaggio di molto superiore alla media, dato che a 30 mesi fa discorsi complessi e davanti alla copertina del Re Leone mi dice: “mamma, hai visto? Ci sono il leone, il facocero e il suricato” (#datemiundizionario!). Ecco, io penso derivi da diversi fattori: lui è particolarmente ricettivo, io parlo a mio figlio come fosse un adulto, leggiamo libri non adatti alla sua età (quella sulla copertina), è stato a contatto con bambini più grandi.

Ora mi domando, se fosse cresciuto in un contensto bilingue, avrebbe raggiunto lo stesso livello di padronanza? Continue reading “Bilingue sì o no? Come s’impara una lingua da piccoli?”

Come si diventa un adulto felice?

Sono sicura che Pollyanna la conosciate tutte, vero? Pollyanna era quella bimbetta sfigatella, rimasta orfana di entrambi i genitori, e costretta a vivere con la rigida zia tra mura di silenzio e malinconia, amica di malati e vecchi. Pollyanna riesce ad affrontare tutte le difficoltà della vita con “il gioco della felicità” insegnatole dal padre, un modo per vedere gli aspetti positivi in ogni situazione. Da bambina adoravo Pollyanna, mi faceva pensare che tutto nella vita sarebbe andato – in qualche modo – bene. Se a questo aggiungiamo una delle frasi che circolava più spesso in casa mia “solo alla morte non c’è rimedio” questo vi fa capire come abbia sviluppato un indomito senso dell’ottimismo. Poi scopro, alla veneranda età di 32 anni, che la psicologia ci ha addirittura associato una sindrome a questo personaggio della letteratura: la sindrome di Pollyanna o “ottimismo idiota”, rovesciando di fatto la percezione della storia.

Continue reading “Come si diventa un adulto felice?”

#LetturePiccine: libri per crescere

Tra i meravigliosi libri che ho scoperto con l’arrivo di Palletta, ce ne sono alcuni speciali perchè mi hanno aiutato a spiegare alcune cose importanti alla peste e… mi ha ascoltato! Quello che ha avuto più successo è sicuramente Non voglio lavarmi le mani di Tony Ross, edito da Lapis.

Non so i vostri, ma il mio bimbo ha un’idea un po’ confusa sul quando e come ci si debba lavare le mani. Di punto in bianco, nel bel mezzo di un gioco, parte e va in bagno facendo scorrere fiumi d’acqua e spalmando sapone ovunque, ma se glielo chiedo io prima di mettersi a tavola fa il diavolo a quattro!

Continue reading “#LetturePiccine: libri per crescere”

#guardachesonodue. Se l’amore (e la fatica) si raddoppia

Il bello di avere due figli è che, se qualcuno in uno slancio d’affetto o di follia, decide di tenertene uno, beh, quel fortunato giorno ti sembra di essere in vacanza. I tempi improvvisamente si dilatano, scopri di avere ancora un po’ di minuti, chessò,  per metterti il gloss e il mascara prima della passeggiatina. È una bella sensazione di leggerezza. Perchè se entrambi i … Continue reading #guardachesonodue. Se l’amore (e la fatica) si raddoppia

#LetturePiccine: E tu chi sei? Un gatto, una strana palla e…uno scrittore

RECENSIONE   Ormai è noto l’amore di Palletta per gli animali, perciò pensate a quanto si sia agitato quando gli ho messo sotto il naso un libricino con un gattino azzurro. Praticamente è diventata la storia delle nanne. Andiamo a leggere una favola prima di dormire? Sì, mamma, maooo. A dirla tutta me ne sono innamorata anch’io perchè questa storiella divertente è significativa anche per … Continue reading #LetturePiccine: E tu chi sei? Un gatto, una strana palla e…uno scrittore