rooom_scrivaniabassaperbambini

L’angolo-studio: idee creative e salvaspazio

Settembre è indubbiamente monopolizzato dal tema scuola, dall’inserimento al nido alla nuova avventura dei bambini alla materna o alle elementari le mamme non parlano d’altro. Potevo essere da meno? Ora, lo so che pensare ad un angolo studio ora che Piccolo Nerd (ex Palletta) e Frignolo hanno rispettivamente 3 e 1 anno è un peletto prematuro, ma non voglio fare lo stesso errore che feci … Continue reading L’angolo-studio: idee creative e salvaspazio

app, libri e un gioco per togliere il pannolino

Spannolinamento difficile? Noi abbiamo fatto così

Se c’è una cosa che mi urta i nervi sono quelli che “si fa così”. Non c’è nulla che si faccia così o colà, soprattutto con i bambini, ci sono consigli, suggerimenti, idee ma non esiste un metodo nel fare le cose che sia davvero universale. Ogni bimbo è un universo a sé. Per dire, il Piccolo Nerd non ha mai amato essere cambiato. Davvero, … Continue reading Spannolinamento difficile? Noi abbiamo fatto così

Padiglione Regno Unito Uk Inghilterra Expo 2015

Expo: cosa ho capito io dell’Esposizione Universale 2015

Sono stata per molto tempo confusa sulla questione Expo 2015. In realtà, fino a maggio, all’apertura dello stesso, non ci avevo capito una benemerita mazza e, forse, anche adesso non l’ho compreso fino in fondo. Sarà che a me il termine Esposizione Universale mi fa subito venire alla mente la Tour Eiffel e, quindi, boh, qualcosa che abbia a che fare con l’ostentazione del progresso … Continue reading Expo: cosa ho capito io dell’Esposizione Universale 2015

Contenitori giocattoli in salotto

Organizzazione domestica 2.0: i giocattoli? Tutti in ordine!

Tutto quello che so sull’organizzazione domestica è che il disordine mi/ci crea uno stato d’ansia permanente. Da quando i pargolets hanno invaso casa, la situazione è collassata. Irrimediabilmente? No. Avevo due possibilità per far fronte al caos: soccombere o padroneggiarlo. Ci ho messo un po’ a capire come sopravvivere allo tsunami di giocattoli, ciucci, vasini, seggiolini & Co. ma alla fine ho capito qualcosina. Sbagliando rigorosamente e clamorosamente per mesi.

Continue reading “Organizzazione domestica 2.0: i giocattoli? Tutti in ordine!”

organizzazione domesitca: pulizie di casa prima delle vacanze

Organizzazione domestica: 4 cose che dovete sapere (e fare) prima di partire per le vacanze

Vi ho già raccontanto che io e la casalinghitudine stiamo insieme come potrebbero starci un cactus e la mano di un bambino, insomma, un’accoppiata pericolosa. Ho un pollice così verde che mi muoiono pure le piante finte. L’unica cosa che davvero mi piace fare è cucinare, tutto il resto è una tragica necessità. Detto ciò, sono convinta che con una buona organizzazione domestica, e qualche trucco del mestiere, si possa risparmiare tempo e fatica. E dato che ad agosto farò un’altra bella settimana al mare, ho accolto di buon grado i consigli di Helpling su come gestire le pulizie prima delle vacanze, per tornare a casa senza il patema d’animo di cosa m’aspetterebbe al ritorno.

Continue reading “Organizzazione domestica: 4 cose che dovete sapere (e fare) prima di partire per le vacanze”

marostica piazza degli scacchi con bambini

Marostica con i bambini: castelli, scacchi e piccoli pedoni

Si avvicina il weekend… ok, non è vero è solo mercoledì, ma a metà settimana hai solo due cose da fare: pensare allo scorso fine settimana o pianificare la nuova domenica. Io le sto facendo entrambe! Qui vi racconto di cosa abbiamo fatto e visto a Marostica con i bambini per il ponte del 2 giugno, sul gruppo #UNADOMENICAITALIANA raccolgo idee, commenti  per un’estate all’insegna della scoperta (venite a trovarmi sul gruppo facebook, è aperto a tutti!).

Continue reading “Marostica con i bambini: castelli, scacchi e piccoli pedoni”

Bilingue sì o no? Come s’impara una lingua da piccoli?

Come si impara una lingua da piccoli? Il bilinguismo è un bene o un male? Ma se deve ancora padroneggiare bene l’italiano come si può pretendere che parli anche l’inglese? Queste domande, ormai, sono all’ordine del giorno. Premetto che ho sempre creduto nell’importanza della lingua straniera, io stessa ho frequentato una scuola media sperimentale in cui si insegnavano due lingue e, a seguire, alle superiori tre lingue, ma concludo dicendo che non ne no so parlare bene neanche una. Ed è vergognoso. Che sia io la tonta?

S’impara con l’esperienza

Da quando sono mamma, ho scoperto un’infinita di cose sull’essere umano, sull’evoluzione, sulla crescita e sull’intelligenza innata. Non serve uno scienziato per dirci che l’acqusizione di qualsiasi tipo di abilità passa dall’esperienza continua e diretta. I nostri figli imparano a camminare, mangiare, parlare perchè tentano e ritentano e non perchè forniamo loro manuali di istruzioni e tomi di grammatica. Palletta ha una proprietà di linguaggio di molto superiore alla media, dato che a 30 mesi fa discorsi complessi e davanti alla copertina del Re Leone mi dice: “mamma, hai visto? Ci sono il leone, il facocero e il suricato” (#datemiundizionario!). Ecco, io penso derivi da diversi fattori: lui è particolarmente ricettivo, io parlo a mio figlio come fosse un adulto, leggiamo libri non adatti alla sua età (quella sulla copertina), è stato a contatto con bambini più grandi.

Ora mi domando, se fosse cresciuto in un contensto bilingue, avrebbe raggiunto lo stesso livello di padronanza? Continue reading “Bilingue sì o no? Come s’impara una lingua da piccoli?”

giostra dei cavalli natale verona

Verona: meta ideale per le famiglie, anche a Natale (#mammeintour approved!)

Perché scegliere Verona per trascorrere qualche giorno di queste vacanze natalizie? Perché se già, in tutti i momenti dell’anno, è una città bellissima, a Natale lo diventa anche di più. Soprattutto per i bambini. Non ci credete? Nemmeno io prima, ma qualche settimana fa ho avuto modo di mettermi alla prova come “organizzatrice” di tour per famiglie, infatti, si è tenuta a Verona la seconda tappa del #mammeintour, un progetto che porta le mamme blogger, assieme a bimbi e mariti, in giro per l’Italia a provare mete family friendly, testare strutture, parlare di blogging (o almeno ci si prova!).

Continue reading “Verona: meta ideale per le famiglie, anche a Natale (#mammeintour approved!)”

Venezia-Mirano: 2 luoghi + 6 mamme + 1 weekend= mammeintour.it

Cosa succede quando un gruppo di mamme sgrarrupate, incasinate, esce dall’anonimato del web per incontrarsi dal vivo in un luogo che con conoscono? Direte voi: nasce un mostro. Più o meno è quello che è successo con il nostro primo #mammeintour. Chi mi segue, nel corso dei mesi, ha già incontrato questo hashtag disseminato tra i miei vari post, ebbene, è arrivato il momento di parlarvene.

Quindi, che cavolo è il #mammeintour? E’, innanzitutto, l’idea di trasferire le chiacchierate tra mamme, perlopiù notturne, dai social network alla caffetteria di paese. E’ un modo per parlare di genitorialità, di blogging, di viaggio non più e non solo online, ma anche “de visu”. Perché non farlo, quindi, in un contesto nuovo, alla scoperta dei piccoli tesori, delle meraviglie nascoste che la nostra Italia offre? Il weekend d’incontro, dunque, diventa non solo momento di conoscenza reciproca, di approfondimento semi “professionale”, ma anche motivo di scoperta di luoghi, persone, culture.

#mammeintourVE

Intanto, chi c’è? Le sei #mammeintour ufficiali sono, oltre a mammasfigata, Marina Da Mamma a Mamma, Lucrezia Peekaboo Travel Baby, Elena Valigia e Passeggino, Lara Nasce Cresce Rompe e Duevoltemamma. Come tutte le mamme che si rispettino, anche il nostro team sconta i problemi gestionali di tutte le famiglie con nani al seguito: imprevisti, malattie, casini vari, un campionario di sfighe che solo chi ha pupi da 0 a 9 anni può comprendere, perciò abbiamo previsto di non riuscire mai ad esserci tutte ad ogni tappa. Come ovviare al problema e farlo diventare un vantaggio? Semplice, scegliendo di affiancare alle mamme ufficiali delle mamme Ambasciatrici, di volta in volta diverse.

Ok, capito e dunque? Dunque, siamo partite! La tappa 0, quella per vederci “faccia a faccia”, era stata al Muse, una sorta di mini tappa in giornata trascorsa in uno dei musei più belli e innovativi a misura di bambino (ve ne ho parlato qui). La tappa 1, invece, tenetevi forte perché ve la racconto ora: #mammeintourVE, si parte!

Continue reading “Venezia-Mirano: 2 luoghi + 6 mamme + 1 weekend= mammeintour.it”

La lezione sul pollo e quella volta che Rugiati mi diede il suo cellulare

Bene l’ho fatto. Ho messo uno di quei titoli-acchiappa-lettori. Non dovevo? Rugiati è proprio lui: Simone Rugiati. Il cuoco, meglio lo chef (che fa più MilanoDaMangiare). E il pollo che c’entra? Ok, parto dall’inizio.

Continue reading “La lezione sul pollo e quella volta che Rugiati mi diede il suo cellulare”