Milly: consigli e idee per viaggiare con i bambini

Io amo viaggiare. Delle città che visito ho bisogno di sentire l’anima: conoscere le vie, gli odori, le abitudini dei suoi abitanti. Camminare ore e ore, mangiare nei locali nascosti nei vicoli, visitare grandi musei, ma anche piccole collezioni, stramberie, posti curiosi. Io e mio marito amiamo svegliarci presto la mattina, impugnare la cartina e girare senza sosta. Quando è arrivato Palletta le cose sono un po’ cambiate, ma neanche troppo. Abbiamo fatto un bellissimo viaggio in auto tra Costa Azzurra e Camargue (di cui ho parlato qui) e lui ha sopportato senza troppi traumi l’idea 😉 Perciò, io so che è possibile anche se a dirlo in giro mi hanno preso per coraggiosa o, più spesso, per matta. Ma sulla rete ho scoperto che se sono matta io, di pazze ce ne sono tante e a me stanno anche molto, molto simpatiche. E se di me non volete fidarvi, andate sul blog di Milly: Bimbi&Viaggi non è solo un diario personale, ma una vera community di famiglie viaggianti dove trovare spunti, consigli, pareri e dritte per viaggiare nel mondo con – e non malgrado – i vostri bimbi.

Milly1
Milly Bimbi&Viaggi con Amanda

 

Ciao Milly, ci racconti com’è cambiato il tuo modo di viaggiare da quando c’è Amanda?Se tralasciamo il mio “approccio al viaggio” (sono comparsi timori e paranoie che prima non c’erano) devo riconoscere che non è cambiato un granché. Siamo sempre stati amanti dei Tropici e abbiamo continuato ad andarci con lei, magari prestando più attenzione alla scelta della meta o degli alloggi, ma mantenendo il nostro stile di viaggio. Diciamo che grazie a lei ho imparato ad apprezzare maggiormente le mete vicine: in fondo non serve andare dall’altra parte del mondo per vivere una bella avventura perché, con i bambini, il divertimento inizia appena apri la porta di casa. Risultato? Ogni gita fuori porta diventa un bellissimo viaggio!

Qual è stato il primo viaggio che hai fatto con tua figlia? Come ti dicevo, dopo la sua nascita ho iniziato ad avere paura di viaggiare… quindi, per non farmi sopraffare, ho pensato di regalarle un viaggetto per il suo Battesimo: quando aveva 5 mesi siamo andati a Formentera! Visto che l’esperimento è riuscito, per il suo primo compleanno le abbiamo regalato (o meglio, ci siamo regalati) il primo intercontinentale: Maldive. Non è che le paure siano passate eh, ma diciamo che una boccetta di fiori di Bach in tasca era sufficiente per farmi volare tranquilla! E visto che il viaggio è andato perfettamente, non ci siamo più fermati.

Ci dai 3 consigli pratici per preparare un viaggio con i bimbi? Primo: scegliere un viaggio che sia nelle nostre corde! Inutile seguire le orme degli altri: se non ci sentiamo pronti per un viaggio zaino in spalla in Perù, va benissimo una settimana di all inclusive alle Canarie, l’importante è fare quello che ci fa star bene per trasmettere ai bimbi la serenità che si meritano. Secondo: coinvolgere i bambini nell’organizzazione del viaggio e aiutarli a ricordare. Ovviamente quando sono piccoli è difficile coinvolgerli nell’organizzazione, ma sarà sufficiente raccontare qualcosa del posto che visiteranno per farli incuriosire. E soprattutto curare il ricordo, magari tramite un bel diario di viaggio dove incollare i bigliettini o far fare loro un bel disegno, o scarabocchio, o un vero e proprio testo quando imparano a scrivere. Terzo consiglio: leggere Bimbi e Viaggi per tutto il resto! 😉

La dimostrazione che si può viaggiare anche con bimbi piccolissimi ;)
La dimostrazione che si può viaggiare anche con bimbi piccolissimi 😉

In valigia cosa non deve mai mancare? Nella mia valigia non mancano mai le medicine (sempre paranoica sono!), qualcosa da sgranocchiare (crackers o biscotti) e le salviette disinfettanti. Poi il pupazzino per la nanna, il diario di viaggio, la bandana, il braccialettino col nome e il numero di telefono, mi fermo qui sennò potrei andare avanti per ore.

Il viaggio che ti è rimasto nel cuore? Ogni viaggio, a modo suo, mi resta nel cuore, ma uno davvero speciale è stato quello del 2012 alle Bahamas: un sogno che si è realizzato dopo un periodo un po’ difficile per la mia famiglia. Uno di quei viaggi “nel posto giusto al momento giusto”. Per un’amante del mare come me, è stata emozione pura davanti ad ogni angolo di quel paradiso.

Quello che ancora non sei riuscita a fare? La lista sarebbe infinita! Ci sono tantissimi posti che vorrei visitare, davvero non saprei da dove partire: dai parchi naturali degli USA all’India, dalle Galapagos all’Australia, dalla Germania alle Tremiti. Insomma… il mondo è trooooppo grande!!

Due mete che consiglieresti alle mie mamme?Dare consigli è sempre difficile, ma due mete per chi ama mare e natura come me potrebbero essere Seychelles: non troppo lontane, mare da cartolina e bell’entroterra da esplorare) e Provenza: vicino a casa, una natura da sogno, il canyon più grande d’Europa.

Ci racconti com’è nato il blog? Il blog è nato nel 2011 per condividere online i racconti dei nostri viaggi: al rientro da ogni viaggio gli amici mi chiedevano informazioni e consigli, quindi ho pensato che potesse essere carino condividerli in rete. Da subito ho aperto il blog ai contributi di tutti i genitori, quindi ora siamo una bella community di “famiglie viaggianti” e il blog è aperto a tutti, anzi: chi ha voglia di contribuire è il benvenuto. O meglio, la benvenuta, visto che siamo quasi tutte mamme! Credo sia utile raccontare i viaggi da punti di vista diversi perché, come dicevo, ognuno è fatto a modo suo ed è giusto che rispetti la propria indole. La presenza di tante autrici consente proprio di dare spazio a tutte le visioni del viaggio con bambini.

tutti al mare!
tutti al mare!

Sei riuscita a trasformare la tua passione in un lavoro o nella vita fai tutt’altro? Nella vita faccio altro, ma da un po’ di tempo sto lavorando ad alcuni progetti in qualche modo legati al blog, diciamo che sono sulla buona strada.

Tre blog che ti piacciono tanto e che consiglieresti? Faccio fatica a sceglierne solo 3 perchè conosco tante blogger in gambissima! Facciamo che te ne cito 3 “speciali”: sono 3 mamme expat, che io ammiro tantissimo perchè le considero “viaggiatrici estreme”, visto che hanno comprato un biglietto aereo one way!:

Unavaligiapertre di Michela
Mammacongelo di Alessia
MalaikaTravel di Daniela

Altro da dichiarare???

Certo che ho altro da dichiarare, anzi da chiedere: parlami di te e del tuo rapporto con i viaggi da quando sei mamma (poi, se ti va, entra nella nostra community!)

Beh, diciamo che nel frattempo io e Milly siamo andate insieme al Children&Family di Vicenza con altre fantastiche mamme del team #childrenfamilyblogger e, ho il presentimento, che ci saranno altri momenti e altre avventure da condividere, voi che dite?

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi tu, lascia il tuo commento :)