Test per scoprire se sei una minchiomamma, una mamma diversamente figa o una mamma imboscata

MinchioMamma o DiversamenteFiga: fai il test e scopri chi sei!

3, 2, 1… Capodanno col botto! Iniziamo il 2016 con un po’ di sano spirito, all’insegna del volemose bene, partendo col piede giusto: pace, amore e ‘azzi tua. No? Ma no, ma sai che noia 🙂 Se dicembre è il mese del bilancio annuale, quello in cui in affanno dopo le cene natalizie, aziendali, scolastiche, con le amiche, con gli amici di lui, con gli … Continue reading MinchioMamma o DiversamenteFiga: fai il test e scopri chi sei!

borsa mamma imperfetta

Lettera aperta alle mamme perfette

Cara mamma perfetta, volevo essere come te. Bella, sempre in ordine, col tacco alto e il capello shatushato, che mesciato ormai è demodè. Volevo avere dei figli a fotocopia, vestiti in blu Armani e rosso Valentino, come se ogni giorno fosse quello della Prima Comunione. Al parco, impeccabili, i tuoi figli scivolano con grazia, corrono senza sudare, giocano senza sporcarsi. Lindi, ligi, fighi. Volevo essere … Continue reading Lettera aperta alle mamme perfette

10 cose che con il secondo figlio non farai più

Cara mamma-figlio-unico, oggi mi sento di raccontarti una storia divertente: c’era una volta una mamma come te che dava segni di squilibrio mentale ogni qualvolta l’unigenito manifestasse una qualche difformità comportamentale che la inducesse a pensare di:

a) essere una pessima madre

b) avere un figlio (quantomeno) bizzarro

poi arrivò il figlio numero 2, a 18 mesi di distanza, e quella madre scelse di non perdere la sanità mentale, allentare il cordone dell’ansia, ed evitare di sfruculiare insistemente il sistema nervoso. Lungi da me dispensare rimedi e consigli, queste sono solo 10 cose che volente o nolente una bi-mamma deve necessariamente mettere in atto per evitare l’internamento.

1. Andare dal pediatra ogni 3×2

Col primo figlio sembra un obbligo: visita di routine mensile + qualche telefonatina di verifica + qualche scappata infra-settimanale che il pupo ha emesso un rauco borbottìo non ben identificato, sarà mica broncospasmo convulsivo???  Col secondo, il pediatra lo si vede due volte l’anno, come i parenti lontani: prima di Natale e per gli auguri di Pasqua. Per il resto, a meno che non sia invaso da macchie cutanee leopard-style, esiste il kit di sopravvivenza: tachipirina, acqua fisiologica, gel gengivale, fermenti lattici, e, nei casi più complessi, la peretta per le evacuazioni.

Continue reading “10 cose che con il secondo figlio non farai più”

Mamme, scendiamo dal piedistallo! Siamo tutte un po’ sfigate e adesso vi spiego perché

Nelle ultime settimane mi è stato più volte chiesto perché mi autodefinissi una sfigata. Non è, effettivamente,  un biglietto da visita di pregio. Stanno tutte lì a vantarsi di quanto siano brave, belle e buone o di quanto, al contrario, siano madri terribili o di quanto siano fighe, comunque donne magnifiche, impeccabili.

Davvero? Ma davvero, davvero?

MammaSfigata alla #FDR14 Festa della Rete 2014 /BlogFest Rimini
MammaSfigata alla Festa della Rete 2014 #FDR14

 

Continue reading “Mamme, scendiamo dal piedistallo! Siamo tutte un po’ sfigate e adesso vi spiego perché”

Dal biberon al lettone: tutte le bugie delle mamme perfette.

Mamme perfette avete i giorni contati. Adesso vi smaschero io! È una gran bel dire evviva la tetta, tutte hanno latte da vendere, e no io il ciuccio mai e poi mai e fiuguriamoci poi se lo metto a dormire nel lettone, noooo, dorme da solo nel suo lettino e si addormenta con la favoletta della buona notte.

Eccerto. Se avete Cicciobello invece di un bambino può essere.

Prima bugia: non è vero che siamo tutte la mucca Carolina. Me l’hanno raccontata in lungo e in largo e io ci sono cascata come una pera matura. Peccato che non sia vero un corno. Col pupo1 mi sono disperata, pensando di essere una mamma degenere, di essere una donna sottodotata, una specie di serie B. Pianti e disperazioni perchè non mi uscivano che 30 g per volta (10 a destra e 20 a sinistra) e Palletta era ancora più disperato e isterico perchè non ciucciava che misere gocce e con fatica. Il latte mi s’intasava continuamente, bisognava prenderlo a martellate dopo mezz’ora di doccia bollente. In più il piccolo aveva un po’ di ittero e ai controlli medici mi dicevano “signora il bambino deve mangiare per pulire le urine dalla bilirubina, lo attacchi più spesso”. Il più spesso era diventato sempre: ogni due ore per 40 minuti di media. Finchè tra lacrime e isterie collettive, me ne sono fregata: ho comprato il latte artificiale e miracolo…dopo due giorni Palletta era il bambino più felice della terra, altro che coliche serali, altro che vizio della braccia, altro che mal di pancia! AVEVA FAME!

Continue reading “Dal biberon al lettone: tutte le bugie delle mamme perfette.”

Le MAMME in rete sono OGM FREE.

Alla faccia di chi dice che le donne non sanno fare sinergia, lo scorso 8 marzo 48 mamme si sono divertite a raccontare e raccontarsi con 209 twt quanto sono speciali. Lo hanno fatto insieme:  un coro di cinguettii a suon di #momtwtparty,  per festeggiare la Festa della Donna dal punto di vista di chi, prima di essere mamma, è donna.  Perché le mamme in … Continue reading Le MAMME in rete sono OGM FREE.